Carotatura a diamante Hilti, valore aggiunto 1:

La corona consumabile

“Il totale è maggiore della somma delle sue parti”. A tutt’oggi, questo aforisma del filosofo greco Aristotele è ancora valido: lo hanno dimostrato anche gli ingegneri Hilti sviluppando le innovative corone di perforazione.

Partendo dagli utensili fino ad oggi più comuni, un massiccio tubo di perforazione con una corona saldamente fissata sull’estremità di testa, hanno aggiunto un’idea: separare tubo e corona e concepire un robusto collegamento a baionetta per collegare in modo stabile e staccare velocemente i due elementi quando necessario. Partendo da questo principio unico al mondo rispetto alla carotatura, gli ingegneri sono arrivati a realizzare un prodotto tecnologicamente tanto innovativo da offrire del valore aggiunto ai professionisti dell’edilizia da tanti punti di vista: il modulo di ricambio X di Hilti.

 

Un principio unico al mondo. Una pietra miliare per la perforazione moderna.

Nell’intervista: Michael Michailoff, Hilti Product Manager Tecnica a diamante Central Europe

 

 

Buongiorno signor Michailoff, per quale motivo Hilti ha pensato di separare tubo di perforazione e corona e poi sviluppare un meccanismo che consenta di ricollegare tra loro questi due elementi?

“Questo innovativo principio modulare offre molti vantaggi”. I vantaggi si concretizzano già nel momento in cui bisogna recarsi al cantiere: le corone di diametro piuttosto grande arrivano rapidamente a pesare più di 20 chili. Il fatto di dover movimentare tutta l’attrezzatura di perforazione, ad esempio attraverso impalcature e scale, sul luogo di utilizzo è già di per sé un’attività lunga e faticosa. Oltre a questo, bisogna sempre avere a disposizione una punta di ricambio.

Da oggi le cose cambiano. Quando accade di dover sostituire una punta senza filo, nel caso dei moduli di ricambio X, è sufficiente avere una corona consumabile. In questo modo diventa possibile sostituire una punta senza filo direttamente in loco e con pochi passaggi. In questo modo, volumi e peso dell’intera attrezzatura di perforazione si riducono notevolmente.”

C’è un valore aggiunto anche nel processo di perforazione stesso?

“Con la corona modulare si lavora con la medesima sicurezza e precisione degli utensili si perforazione classici. I vantaggi evidenti di questo sistema si evidenziano tuttavia nelle situazioni di perforazione critiche: quando ad esempio un pezzo di acciaio di rinforzo blocca la corona e generalmente diventa impossibile proseguire con la carotatura a diamante. Fino ad oggi spesso le uniche possibilità per riuscire a liberare di nuovo la corona erano di estrarre faticosamente la corona o praticare fori estremamente profondi . Inoltre spesso accadeva che in questo caso materiale e attrezzo venissero danneggiati.

Con il modulo di ricambio X in situazioni di questo genere la procedura è diversa: la corona bloccata viene staccata e lasciata nel foro mentre si estrae soltanto il tubo. A questo punto diventa più facile rompere la carota per rimuovere il pezzo in acciaio che ha causato il blocco. Dopodiché si può nuovamente collegare la testa di perforazione e riprendere il lavoro”.

 

Scarica la scheda tecnica